Eventi, attività e iniziative

... per tutte le età

MAMMUT FEST // Festa di quartiere ~ 12.06

Siete tuttə invitati alla Festa Pazza del Mammut e della Comunità educante de' Pazzi! 
Sabato 12 giugno dalle 16.30 al Parco Cicogna vi aspettiamo per un appuntamento di quartiere alla fine dell'anno scolastico! 
 
 
PROGRAMMA DELLA GIORNATA
 
✔dalle 16.30 Laboratori:
 
PICCOLO CIRCO
Laboratorio di circo per bambine e bambini dai 4 agli 11 anni, a cura di Corpi Pazzi Palestra Popolare
 
6 PERSONAGGI IN CERCA DI UN COPIONE
Laboratorio integrato di improvvisazione teatrale, a cura dell'associazione SuperAbile
Arte e colori per i piccini con Fata Lea truccabimbi ed Elfo Ric, i suoi palloncini e le bolle di sapone giganti, a cura di Bosco Brillo Animazione
Spettacolo di giocoleria per bambinə!
 
A SEGUIRE PER GRANDƏ E PICCINƏ
Presentazione di "Educazione autonoma in Messico", ore 17:30 con il Nodo Solidale, Kairós Edizioni e laboratorio sulla scuola dei sogni presentato dai bambini e dalle bambine del doposcuola Mammut
I bambini e le bambine ci insegnano costantemente che un mondo migliore è non solo possibile, già esiste, almeno nella loro fantasia, e loro non smettono mai di raccontarcelo, sta a noi ascoltarE
Ora è il nostro turno per immaginare e costruire!
 
Spettacolo teatrale, ore 18:30
Trotem Covid Free, teatro di strada a cura di Cirque de tu Sorèl
E sicuramente da queste parti non si rimane a pancia vuota, quindi:
H 20 Cena sociale e Concerto Augusto Amicucci "LA" COVER di Renato Zero.
Per tutta la giornata GARAGE SALE FOR MAMMUT
 
👉REGOLE MERCATINO
-Porta ciò che non ti serve più e che può essere utile per qualcun altro (oggettistica varia, libri,
vestiti, giocattoli ecc.)
-Ciò che non è stato venduto torna a casa con chi è venuto!
 
SE PUOI SOGNARLO PUOI FARLO!
🌻TI ASPETTIAMO🌻
 

"Le Selvatiche" alla Casa del Parco ~ 15 & 16 maggio 2021

Sabato 15 maggio dalle 16,30 alle 19,30 e domenica 16 maggio dalle 10,00 alle 19,30,  presso “LA CASA DEL PARCO”,  Via Vicovaro (Roma), verrà presentata l’Installazione:

“LE SELVATICHE”

In mostra le opere delle allieve dei corsi di tecniche dell’acquerello applicate allo studio delle erbe selvatiche tenuto da Maria Chiara Calvani.

Espongono: Fiorella Anzuini, Caterina Bezzi, Lucilla Carnevali, Nicoletta De Gregori, Elisabetta Mattei, Anita Monaco, Maria Chiara Pastore, Flaviana Rossi, Antonia Santilli, Claudia Simoncelli, Elena Spina.

I corsi di questo anno sono stati incentrati sullo studio delle tavole botaniche dei naturalisti Johann Simon Kerner, Eleazara Albina e Maria Sibylla Merian. Quest’ultima, naturalista, artista ed entomologa, nonché autrice dell’Enciclopedia “Insectorum Surinamensium” è stata approfondita particolarmente; nello specifico le tavole botaniche realizzate dopo il suo lungo viaggio in Suriname dove è rimasta per due anni a studiare i fiori,  gli insetti tropicali. Parte dei corsi è stata dedicata anche allo studio dell’Erbario che la poetessa Emily Dickinson ha realizzato in giovane età. L’erbario di Emily, di cui pochi sanno, è stato uno stimolo importantissimo per alimentare la sua opera poetica. Le allieve hanno fatto rivivere con i loro disegni e colori le erbe selvatiche che Emily raccoglieva nei paraggi della sua casa di Hamerst (Massachusset) poi accuratamente composte e collezionate nel suo erbario.

 

Sabato 15 maggio apertura inaugurazione dell’installazione alle ore 16,30.

Il luogo dell’appuntamento è la casa del parco. Da li verranno accompagnati piccoli gruppi di visitatori in un breve tour  tra gli orti urbani;  le allieve leggeranno alcuni testi tratti dalle biografie di Maria Sibylla Merian e  di Emily Dickinson; verrà data lettura anche di alcune poesie della Dickinson. Il tour terminerà nei pressi del piccolo bosco di querce dove si potranno consultare i book con gli acquerelli realizzati dalle autrici. La chiusura è prevista per le 19,30.

 

Domenica 16 maggio ore 10.00, la giornata si aprirà con un laboratorio di  tecniche dell’acquerello. 

Il tema è: “Le officinali della casa del parco”il numero è limitato (10 persone), è previsto un contributo di € 10,00 ed occorre iscriversi mandando una mail ad: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Il laboratorio terminerà alle 13.00.

Alle ore 13,30: è’ previsto un piccolo buffet nei rispetti delle normative anti covid.

Dalle 15.00 i visitatori verranno accompagnati a piccoli gruppi in un breve tour  tra gli orti urbani.  Le allieve leggeranno piccoli testi tratti dalle biografie di Maria Sibylla Merian e  di Emily Dickinson. Elisabetta Mattei e Flaviana Rossi canteranno due canti dedicati al mese primaverile ed alle erbe della Casa del parco. Il tour terminerà nei pressi del piccolo bosco di querce dove si potranno consultare i diari con gli acquerelli realizzati dalle autrici. La chiusura è prevista per le 19,30.

 I diari possono essere consultati per tutta la giornata di domenica 16 maggio, indipendentemente dal tour intorno agli orti che verrà fatto partire non appena si raggiungerà un numero di 10 partecipanti.

Una giornata speciale // Raccontiamo il 2 maggio

UNA GIORNATA SPECIALE

Per la Comunità Educante de’ Pazzi, domenica 2 maggio è stata una giornata speciale, che ha riempito di gioia i cuori e fatto correre l’immaginazione.

Dall’immaginazione alla realtà a volte però, il passo è breve: il Parco Cicogna, trasformato per l'occasione in un insieme di laboratori creativi, spettacoli di piccoli acrobati e palestra all'aperto, ha ospitato per tutto il pomeriggio adulti, ragazzi e bambini che lo hanno animato con la loro allegria, ed ha visto finalmente l’inaugurazione dell'aula verde, voluta e realizzata da tutta la comunità educante. Una comunità composita, nata dall’esperienza di tante battaglie comuni sul territorio.
Nella giornata di ieri al comitato di quartiere Mammut con il suo vivacissimo doposcuola, a Insieme per l'Aniene, all’ Asd Corpi pazzi, al Forum per Aguzzano, al Museo di Casal de' Pazzi, alla scuola Palombini con il suo progetto Storie cucite a mano-Con i Bmabini, e al Casale Alba2 si sono aggiunte tante associazioni che hanno portato il loro prezioso contributo in una ricca e animata assemblea allargata. Un grande saluto e ringraziamento alla scuola popolare del Quarticciolo, alla Libera Assemblea di Centocelle, all’ associazione Superabile, al Movimento di Cooperazione Educativa, all’ associazione DOM – Roma non esiste e alla onlus Tecnologie solidali.
Oltre all’inaugurazione dell’aula verde, è stato anche possibile realizzare un frigorifero recuperato in funzione di book-crossing, realizzato e restaurato dal doposcuola del Mammut, e l’illuminazione serale del campetto da basket ad opera della onlus Tencnologie Solidali che ha inoltre donato un generatore fotovoltaico alla comunità educante.
È stato un pomeriggio pieno di vivacità, ma anche di consapevolezza: la scuola virtuale non può sostituire quella in presenza, né rispondere adeguatamente ai bisogni reali di bambini e adolescenti. Non che però la scuola pre covid fosse esente da gravi problematiche: negli ultimi anni attraverso politiche sconsiderate mirate al suo indebolimento, la scuola pubblica ha subito pesanti e continui tagli che hanno provocato, tra le altre cose, la formazione di classi pollaio, la carenza di spazi e di formazione di qualità per il personale docente, l’ eccessiva burocratizzazione, il precariato del personale docente e non, l’ esternalizzazione dei servizi di base, la competizione tra singoli istituti in funzione dell’autonomia, solo per citarne alcune. Tutto ciò ha favorito il ripiegamento della scuola su sé stessa, il suo isolamento dal territorio circostante con un divario sempre maggiore tra giovani e istruzione, che culmina spesso nella demotivazione di tanti studenti favorendo fenomeni di dispersione e abbandono scolastico.
“Qui se cadi è morbido” ha scritto un bambino per descrivere l’aula verde. La costruzione di un’aula verde è solo l’inizio di un lungo cammino verso un’apertura al territorio, verso reali pratiche inclusive che non si limitino alle parole vuote e retoriche di un progetto scolastico, verso una scuola che incontra la vita reale, dove chi inciampa, cade sul morbido.

Inaugurazione Aula Verde a Parco Cicogna ~ 02.05

INAUGURIAMO L'AULA VERDE A PARCO CICOGNA!

🕙DOMENICA 2 MAGGIO H15.00
📌PARCO CICOGNA (via Palombini)

🕙H15
SCUOLA FUORI DALLA SCUOLA
Scatti da giornate di osservazione e progettazione collettiva delle scuole del quartiere

E TU COSA CI VEDI?
Immaginiamo insieme l’aula verde: spazio di osservazione ed immaginazione su come i bambini e i ragazzi vorrebbero il Parco

🕘H16
ASSEMBLEA PUBBLICA
La scuola al tempo del Covid: spazi, criticità, buone pratiche e vie d'uscita


durante il pomeriggio:


-PICCOLO CIRCO
Laboratorio di circo per i più piccoli, a cura della Palestra Popolare Corpi Pazzi

-6 PERSONAGGI IN CERCA DI UN COPIONE
Laboratorio integrato di improvvisazione teatrale, a cura dell'associazione SuperAbile


🔴La pandemia ha accentuato tante criticità, già note, della scuola: l'elevato numero di alunni per classe, che spesso non permette l'ascolto, la partecipazione attiva e una giusta attenzione ai bisogni degli studenti; una deriva allarmistica che rende difficilissima ogni attività diversa dalla lezione frontale; un' organizzazione burocratica complessa che lascia poco spazio alla sperimentazione e all'innovazione; la carenza di spazi adeguati e curati che consentano di fare una didattica migliore e di limitare i contagi.

⚡Vogliamo tramutare questa crisi in opportunità, avvertendo un crescente disagio nei più giovani, costretti a ritmi di vita, spazi e relazioni sempre più limitate.

🌳In un territorio come il nostro, ricco di parchi e aree verdi, è necessario moltiplicare i momenti di didattica all’aperto, collegare le conoscenze alla vita reale, includere le realtà sociali (associazioni, centri anziani, presidi socio-sanitari) nella comunità che si prende cura della crescita di bambini e ragazzi. Vogliamo un'aula verde adiacente ad ogni scuola del quartiere!

💪🏼Vogliamo coinvolgere i più giovani nei processi di trasformazione del territorio, perché le difficoltà diventino occasione per ripensare ciò che abbiamo intorno e trasformarlo secondo i loro bisogni. Perché quando si parla di povertà educativa, di abbandono scolastico, di mancanza di spazi di crescita e socialità, si parla proprio delle generazioni più giovani e delle loro vite.

Domenica raccontiamo le esperienze dei mesi passati che hanno visto raccogliersi intorno a questi temi un' ampia comunità educante, costituita da maestre, insegnanti, associazioni e realtà sociali del territorio: la COMUNITA' EDUCANTE DE' PAZZI!

Attraverso il laboratorio "E TU COSA CI VEDI?" proponiamo un momento di progettazione del parco a partire dai bisogni e dai desideri dei bambini.

L'assemblea sarà occasione di confronto per ragionare insieme, individuare le criticità del mondo della scuola, fare proposte e trovare vie d'uscita da questa situazione.

Durante il pomeriggio la Palestra Popolare Corpi Pazzi darà vita al PICCOLO CIRCO, in cui tutti possiamo diventare giocolieri, clown e acrobati; l'associazione SuperAbile, invece, curerà un laboratorio integrato di improvvisazione teatrale.

🌱L'aula verde è’ un seme che mettiamo e che si inserisce in un percorso volto alla completa riqualificazione del parco e del quartiere, che necessariamente dovrà coinvolgere le istituzioni competenti.
Il Parco Cicogna rappresenta simbolicamente il tessuto sociale del nostro territorio: è nato ed è in continua evoluzione grazie alla volontà e alla partecipazione degli abitanti, grandi e piccoli.

IL TERRITORIO E' DI CHI LO VIVE!

 

#FLUMEN 20-22 Laboratorio di campionamento delle acque ~ 28.04

#6. FLUMEN- Visita guidata nella Riserva Naturale Valle dell'Aniene e laboratorio di campionamento delle acque.

 
Incontro presso la Casa del Parco, Riserva Naturale Valle dell’Aniene, Via Vicovaro snc alle ore 10:00

Mercoledì 28 aprile ci sarà un incontro all’interno della Riserva Naturale Valle dell’Aniene, a cura dell’Associazione Climate Art Project e dell’Associazione Insieme per l’Aniene in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche, CNR IRET, CNR IBPM.
Dopo un’introduzione alle tematiche dell’educazione ambientale, i partecipanti saranno coinvolti attivamente nelle operazioni di campionatura, mettendo in pratica le nozioni acquisite.
L’incontro si svolgerà dopo l’attività di piantumazione (17 aprile terzo appuntamento), ci sarà quindi un’attività di controllo e valutazione del lavoro svolto, con una verifica dell'attecchimento e dello stato eco-fisiologico delle piante dell'aula verde, utilizzando strumenti di misura dello stato di efficienza dell’apparato fotosintetico.
-
L’associazione culturale Climate Art Project presenta il programma per il secondo anno del progetto Flumen – Climate Actions per i parchi e i fiumi a Roma – ideato dall’artista e ingegnere specializzato in sostenibilità ambientale Andreco.
Il progetto promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso Pubblico Eureka!Roma 2020-2021-2022 curato dalDipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE e con un’importante rete di partner artistici e scientifici: Consiglio Nazionale delle Ricerche, CNR IRET, CNR IBPM, Università degli Studi La Sapienza, Università Roma TRE, MAXXI, Azienda Speciale Palaexpo, Fondazione Baruchello, Insieme per l’Aniene Onlus, CSA-Semi di Comunità, Fondazione smART, ARPA LAZIO, Agenda Tevere, Joint Cultural Initiatives. Il progetto Flumen è anche inserito nelle azioni triennali previste dal Contratto di Fiume Tevere relativo all’asta fluviale da Castel Giubileo alla foce.
Come per l’anno 2020, Flumen si concentra sul Municipio IV di Roma, con un focus sulle aree dell’Aniene e appuntamenti anche lungo il Tevere e al Parco di Veio. Incontri, passeggiate, performance, mostre, laboratori coinvolgeranno adulti, bambini e ragazzi in un progetto alla scoperta dell’ecosistema fluviale che caratterizza e rende speciale la loro città, in un’esperienza collettiva a contatto con la natura. “Credo fondamentale la sensibilizzazione e la disseminazione delle conoscenze scientifiche legate alle tematiche ambientali, ai fiumi ed agli spazi verdi, per alimentare un dibattito culturale trans-disciplinare e per costruire una società veramente sostenibile”, spiega Andreco, la cui ricerca si concentra fin dal 2000 sul rapporto tra arte e scienza, sulla sostenibilità ambientale e sulle intersezioni tra attivismo, antropologia, spazio urbano, ecologia, con un approccio che confluisce in installazioni, video, wall paintings, performance e naturalmente progetti di carattere relazionale e di advocacy ambientale.
Se nel 2020 il progetto ha raccolto dati scientifici sulla qualità delle acque fluviali attraverso una serie di attività destinate ad un pubblico di tutte le fasce di età, permettendo grazie al lavoro dei partner scientifici che hanno condotto laboratori teorici e pratici di apprendere le tecniche base per l’analisi della qualità delle acque e ricevere elementi introduttivi per eseguire un monitoraggio ambientale, il 2021 sarà dedicato alla riqualificazione delle aree attraverso campagne di piantumazione. Si riscopriranno le buone pratiche agroforestali in una dimensione che guarda al futuro, soprattutto delle nuove generazioni.
Sabato 17 aprile è stata realizzata un’aula verde, un’opera di Land Art, uno spazio pubblico e accessibile a tutti che ha anche capacità rigenerative per l’ecosistema fluviale e la qualità delle acque del fiume Aniene. Il progetto di piantumazione ha previsto due cerchi di alberi che delimitano uno spazio dedicato all’incontro e alla didattica ambientale. Il “Pantheon di alberi” che cresceranno nel tempo si trova in prossimità di alcune scuole i cui studenti potranno usufruire di questo luogo come gli abitanti ed i camminanti della riserva naturale della Valle dell’Aniene.
Arte e scienza proveranno così ad interagire per immaginare mondi, costruire un senso di consapevolezza nei cittadini, ad inventare insieme il domani in un percorso che guarda alla vita e alle sue complessità.
Il programma completo di Flumen 2021: http://www.climateartproject.com/.../flumen-2021.../...
 
  

Assemblea pubblica & pranzo sociale - 18 ottobre 2020

DOMENICA 18 OTTOBRE

h.13 pranzo sociale

h.16 Assemblea pubblica sul futuro del Forum

Tutte le attività si svolgeranno nel pieno rispetto delle prescrizioni sanitarie per prevenire il contagio da Covid-19

++++++++++
 
Dopo un anno di grandi attività il Forum per la tutela del Parco di Aguzzano convoca un’assemblea generale, libera e aperta per discutere assieme i nuovi obiettivi del futuro.

Il Forum per la tutela del Parco di Aguzzano nasce il 9 febbraio 2019 per bloccare un progetto speculativo del IV Municipio – sostenuto dalla presidente Della Casa – dentro al parco, che avrebbe comportato la privatizzazione e la messa a profitto del Casale Alba 1, bene comune tutelato dal Piano d’Assetto di Aguzzano e destinato ad attività socio-culturali. Dopo un anno di iniziative, dalle assemblee aperte alla raccolta firme, dalle mostre all’organizzazione di un partecipatissimo corteo per Rebibbia, il Forum è riuscito a bloccare il progetto speculativo del Municipio e a tutelare Alba 1, determinando inoltre la sfiducia in Consiglio municipale della presidente (l’unica a votare ancora a favore della gestione privata del casale, smentita non solo dai consiglieri di opposizione ma anche da quelli di maggioranza).
Da questa battaglia è nato un progetto di riqualificazione che mira a riportare operativo l’abbandonato Casale Alba 1, rappresentati del Comune e della Regione si sono interessati alla proposta di realizzare qui un museo, ma al momento nessuna amministrazione si è dimostrata in grado di farsi carico del progetto.

L’impegno degli abitanti di Rebibbia e degli attivisti del Forum ha permesso di vincere la battaglia per la difesa del parco e ha contribuito a far commissariare la disdicevole presidente Della Casa. Ma per contro il Forum si è così guadagnato l’ostilità di quanti avevano interesse a realizzare il progetto speculativo su Alba 1. Diverse persone sono state fermate e una struttura del Forum, il Casale Alba 2, ha subito una determina di sgombero nonostante sia riconosciuto il suo valore aggregativo e sociale per il quartiere.
Aver difeso con successo il Casale Alba 1 e aver quindi raggiunto l’obiettivo fondamentale che il Forum si era dato pone oggi il problema di prefiggersi nuovi obiettivi per proseguire l’ottimo lavoro svolto.

Ora più che mai, a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria e economica legata al Coronavirus, c’è bisogno di un intervento determinato e coeso per impedire che le periferie del IV Municipio siano lasciate sole a fronteggiare la crisi più dura degli ultimi vent’anni.
Diverse sono le strade che si sono aperte negli ultimi mesi e le prospettive a cui il Forum si è volto nel tentativo di dare una risposta ai bisogni del quartiere. Scuola e sanità sono le due parole chiave su cui ci siamo concentrati, perché l’emergenza sta mostrando in modo tragico le falle strutturali che decenni di sistema neoliberista hanno prodotto sulla scuola e la sanità pubblica. Su entrambi questi temi sono stati avviati momenti di confronto e di dibattito che intendiamo allargare a tutto il Forum e il quartiere per decidere insieme le strategie di intervento possibili.

Rimane poi ancora aperta la questione della riqualificazione e del riutilizzo del Casale Alba 1, così come non è venuto meno l’impegno per la tutela del Parco di Aguzzano e del Parco dell’Aniene. L’ambiente è un punto imprescindibile dell’agenda del Forum, ma al contempo oggi appare quanto mai evidente che non sia più possibile affrontare la questione ambientale in modo separato, c’è bisogno di unire i diversi aspetti che questa crisi lega assieme: socialità, sanità, economia, lavoro e ambiente.

Pertanto vi aspettiamo al Casale Alba 2 in un’assemblea aperta a tutti e tutte per discutere assieme il futuro del nostro quartiere!

Mostra meno

Report su eventi 4 ottobre 2020

Domenica 4 ottobre siamo stati impegnati contemporaneamente in Riserva con il WWF e al Tevere Day in collaborazione con la Regione Lazio.
 
Dopo la bella esperienza dello scorso anno, Insieme per l'Aniene onlus ha riproposto una visita guidata per la conoscenza della Riserva dell'Aniene all'interno delle manifestazioni di "Urban Nature 2020" promossa dal WWF Italia.
Nonostante le giuste modalità di distanziamento sociale e una mattinata grigia con qualche goccia di pioggia, le presenze sono state tante, con una attiva e bella partecipazione. Abbiamo raccontato notizie storiche sul fiume, sui suoi ponti, sulla nascita e le attività che si svolgono nella Riserva, i percorsi e la loro manutenzione.
Attenzione  particolare è stata dedicata al corso d'acqua che scorre all'interno di una metropoli, alla vegetazione ed alla fauna comprese le aree ripariali anche con il contributo del Prof.Cornelini.
 
I nostri volontari Marta, Federico e Riccardo intanto sono stati presenti al Parco Tevere Magliana durante l'evento Tevere Day promosso dalla Regione Lazio, per valorizzare e sensibilizzare la popolazione sul tema del fiume e della sua importanza soprattutto all'interno delle grandi città.
Insieme agli amici di Urban Bike Adventures, abbiamo promosso e valorizzato i percorsi ciclopedonali della Riserva Naturale, per una mobilità a prova di sostenibilità!
 

TEVERE DAY - 4 ottobre 2020

Continuano gli appuntamenti di Vivi i Parchi del Lazio - L’autunno delle Meraviglie, Domenica 4 ottobre ci vediamo per la II edizione del TevereDay
L'evento, promosso dall'Assessorato all'Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali e dalla Direzione Capitale Naturale, Parchi e Aree Protette della Regione Lazio ha l'obiettivo di valorizzare il fiume della capitale, ripristinando un rapporto attivo con i cittadini.
 
Più di 60 eventi tra concerti, musica live, sport, arte, cultura e natura lungo le sponde di uno dei fiumi più famosi del mondo!
 
Domenica 4 ottobre dalle ore 10:00 al tramonto al parco del Tevere Magliana, in via della Scarperia si terrà un appuntamento importante per conoscere il fiume e viverlo attraverso attività sportive e culturali.
 
Insieme per l'Aniene onlus sarà presente al Parco del Tevere - Magliana, grazie alla collaborazione con Regione Lazio, per vivere insieme una giornata all'insegna della valorizzazione del fiume Tevere. Durante la giornata si potrà pedalare sul Tevere in e-bike, fare yoga, passeggiare insieme a guide naturalistiche, degustare i prodotti Natura in Campo e tanto altro.
 
 

 
Per tutti gli appuntamenti organizzati domenica lungo il fiume, potete consultare la pagina Facebook dell'evento TevereDay e il sito parchilazio.it
 
Il 4 ottobre...#namoafiume
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Non prendere impegni, il 4 ottobre #nnamoafiume!

WWF Urban Nature - 4 ottobre 2020

Riparte la nuova edizione di Urban Nature 2020, organizzata da WWF Italia per promuovere un rinnovamento nel modo di pensare gli spazi urbani, dando più valore alla natura, coinvolgendo amministratori, comunità, cittadini, imprese, università e scuole ad azioni virtuose per proteggere e incrementare la biodiversità nei sistemi urbani!

Tra gli appuntamenti di domenica 4 ottobre, anche una visita guidata sulle rive dell'Aniene alla scoperta della natura dentro alla città.

Insieme per l'Aniene onlus vi guiderà attraverso i sentieri che percorrono i prati e i boschi della Riserva Naturale Valle dell'Aniene, per scoprirne insieme la biodiversità e le meraviglia naturali che ne fanno parte.

- Appuntamento ore 10:00 presso Ponte Nomentano

- Si consiglia abbigliamento comodo

- Misure anti-covid19: obbligo di mascherina, rispetto delle distanze minime di sicurezza, divieto di scambio di cibi e bevande.

- Prenotazione obbligatoria, inviare una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per tutti gli appuntamenti di Urban Nature 2020 potete consultare il link: https://www.wwf.it/urban_nature.cfm

 

 

Discesa Rafting & Visita guidata - 25 luglio 2020

Roma Rafting® e Insieme per l'Aniene onlus organizzano:

Discesa rafting del fiume Aniene all'interno della Riserva Naturale Valle dell'Aniene!

Un insolito itinerario terracqueo alla scoperta del fiume Aniene e dei suoi luoghi nascosti nel cuore stesso del nostro quartiere.

Un percorso ad anello con discesa in rafting da ponte Nomentano al ponte delle Valli e ritorno con un'escursione guidata sul sentiero ripario

Il meeting point è previsto a Ponte Nomentano, facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici che arrivano alla vicina Piazza Sempione.

Una breve camminata e si arriva al punto di imbarco, dove troveremo i gommoni da rafting e le attrezzature pronte.

Prima di imbarcarci la guida rafting darà delle spiegazioni sulle tecniche propulsive di pagaiata, la sicurezza, il comportamento da tenere a bordo.

Il percorso fluviale si snoda  passando sotto l'antico Ponte Nomentano e sotto il  più moderno Ponte Tazio, nel tratto successivo i gommoni affonteranno in tutta sicurezza

alcune brevi e divertenti rapide ondose. La navigazione  prosegue  per un altro tratto sui   meandri lussureggianti di vegetazione riparia fino al pontile di sbarco, sotto il Ponte

delle Valli.

Qui troveremo ad attenderci una guida ambientale ci accompagnerà in una passeggiata sulla sponda lungo il fiume approfondendo interessanti aspetti di questo  dimenticato

angolo di Roma.

 

Costo: 25 €

Data: 25 luglio 2020

Orari discese: 15:30 e 18:00

Posti limitati: min 4 - max 12

Prenotazione obbligatoria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure +39 3917088061 (anche WhatsApp o Telegram)

Materiale fornito: pagaia, caschetto, salvagente

Età dei partecipanti: 12 - 65 anni

Requisiti: saper nuotare, essere in buone condizioni di salute senza controindicazioni dovute a patologie cardiache o ortopediche

Abbigliamento consigliato: vestiti comodi, scarpe da ginnastica (piedi nudi o sandali aperti tipo infradito o birkenstock non sono ammessi)

Note: scarpe e pantaloni potrebbero bagnarsi; a bordo non sono ammessi borse o zaini

Misure anti-covid19: mascherina obbligatoria (anche a bordo), capacità dei gommoni dimezzata per garantire la distanza sociale, caschetti, salvagenti e pagaie igienizzate, gel igienizzante per mani

Contatti

Casa del parco, Roma Aniene

  • Via Vicovaro snc, 00155 Roma
  • CF: 96388990580
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 06.82.00.38.37
  • Facebook
  • Instagram

Sostienici

5 per mille Aniene Onlus

La Natura è al Verde!
Sostieni la nostra Associazione che investe nella natura, clicca per i dettagli del 5 per 1000.

Orti Urbani

Orto sociale Roma

Il nostro progetto oggi conta 106 lotti assegnati ad altrettanti cittadini. In tutto circa 4000 mq circa di terreno destinato ad orticoltura. Leggi tutto...

Mappa Interattiva

Riserva naturale dell'Aniene Roma

Mappa Interattiva della Riserva Naturale Valle dell'Aniene con elementi di interesse, aree attrezzate e servizi. Apri la mappa interattiva.