Eventi, attività e iniziative

... per tutte le età

Retake Via Spegazzini ~ domenica 23/05 h.09:00

Continuano gli appuntamenti di pulizia con gli amici di Retake Tiburtina!

Domenica 23 maggio ore 09:00 ci incontriamo all'ingresso di Via Spegazzini (fronte Inps) per riqualificare tutti insieme l'area di accesso alla Riserva Naturale. Alle 10:30 partiremo poi per una passeggiata in Riserva, alla scoperta del fiume Aniene e della meravigliosa natura che lo circonda.

Porta con te guanti e mascherina, al resto pensiamo noi!

EVENTO FACEBOOK -> https://fb.me/e/16TAacj1B

Centro estivo in Riserva 2021 // OPEN DAY sabato 22 maggio h. 15:00

Finalmente riprende il Centro estivo!
 
Sabato 22 maggio ci incontriamo alla Casa del Parco con gli educatori dell'associazione per conoscere e illustrare la proposta per il Centro Estivo 2021.
L'accesso all'evento è su prenotazione, da effettuare inviando una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 20/05/21; l'incontro si svolgerà all'aperto nel rispetto della normativa per l'emergenza sanitaria
 
Appuntamento ore 15:00 presso la Casa del Parco della Riserva Naturale Valle dell'Aniene in Via Vicovaro snc, 00156 Roma (zona Viale Kant)
 
Vi aspettiamo!
 

"Le Selvatiche" alla Casa del Parco ~ 15 & 16 maggio 2021

Sabato 15 maggio dalle 16,30 alle 19,30 e domenica 16 maggio dalle 10,00 alle 19,30,  presso “LA CASA DEL PARCO”,  Via Vicovaro (Roma), verrà presentata l’Installazione:

“LE SELVATICHE”

In mostra le opere delle allieve dei corsi di tecniche dell’acquerello applicate allo studio delle erbe selvatiche tenuto da Maria Chiara Calvani.

Espongono: Fiorella Anzuini, Caterina Bezzi, Lucilla Carnevali, Nicoletta De Gregori, Elisabetta Mattei, Anita Monaco, Maria Chiara Pastore, Flaviana Rossi, Antonia Santilli, Claudia Simoncelli, Elena Spina.

I corsi di questo anno sono stati incentrati sullo studio delle tavole botaniche dei naturalisti Johann Simon Kerner, Eleazara Albina e Maria Sibylla Merian. Quest’ultima, naturalista, artista ed entomologa, nonché autrice dell’Enciclopedia “Insectorum Surinamensium” è stata approfondita particolarmente; nello specifico le tavole botaniche realizzate dopo il suo lungo viaggio in Suriname dove è rimasta per due anni a studiare i fiori,  gli insetti tropicali. Parte dei corsi è stata dedicata anche allo studio dell’Erbario che la poetessa Emily Dickinson ha realizzato in giovane età. L’erbario di Emily, di cui pochi sanno, è stato uno stimolo importantissimo per alimentare la sua opera poetica. Le allieve hanno fatto rivivere con i loro disegni e colori le erbe selvatiche che Emily raccoglieva nei paraggi della sua casa di Hamerst (Massachusset) poi accuratamente composte e collezionate nel suo erbario.

 

Sabato 15 maggio apertura inaugurazione dell’installazione alle ore 16,30.

Il luogo dell’appuntamento è la casa del parco. Da li verranno accompagnati piccoli gruppi di visitatori in un breve tour  tra gli orti urbani;  le allieve leggeranno alcuni testi tratti dalle biografie di Maria Sibylla Merian e  di Emily Dickinson; verrà data lettura anche di alcune poesie della Dickinson. Il tour terminerà nei pressi del piccolo bosco di querce dove si potranno consultare i book con gli acquerelli realizzati dalle autrici. La chiusura è prevista per le 19,30.

 

Domenica 16 maggio ore 10.00, la giornata si aprirà con un laboratorio di  tecniche dell’acquerello. 

Il tema è: “Le officinali della casa del parco”il numero è limitato (10 persone), è previsto un contributo di € 10,00 ed occorre iscriversi mandando una mail ad: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Il laboratorio terminerà alle 13.00.

Alle ore 13,30: è’ previsto un piccolo buffet nei rispetti delle normative anti covid.

Dalle 15.00 i visitatori verranno accompagnati a piccoli gruppi in un breve tour  tra gli orti urbani.  Le allieve leggeranno piccoli testi tratti dalle biografie di Maria Sibylla Merian e  di Emily Dickinson. Elisabetta Mattei e Flaviana Rossi canteranno due canti dedicati al mese primaverile ed alle erbe della Casa del parco. Il tour terminerà nei pressi del piccolo bosco di querce dove si potranno consultare i diari con gli acquerelli realizzati dalle autrici. La chiusura è prevista per le 19,30.

 I diari possono essere consultati per tutta la giornata di domenica 16 maggio, indipendentemente dal tour intorno agli orti che verrà fatto partire non appena si raggiungerà un numero di 10 partecipanti.

Una giornata speciale // Raccontiamo il 2 maggio

UNA GIORNATA SPECIALE

Per la Comunità Educante de’ Pazzi, domenica 2 maggio è stata una giornata speciale, che ha riempito di gioia i cuori e fatto correre l’immaginazione.

Dall’immaginazione alla realtà a volte però, il passo è breve: il Parco Cicogna, trasformato per l'occasione in un insieme di laboratori creativi, spettacoli di piccoli acrobati e palestra all'aperto, ha ospitato per tutto il pomeriggio adulti, ragazzi e bambini che lo hanno animato con la loro allegria, ed ha visto finalmente l’inaugurazione dell'aula verde, voluta e realizzata da tutta la comunità educante. Una comunità composita, nata dall’esperienza di tante battaglie comuni sul territorio.
Nella giornata di ieri al comitato di quartiere Mammut con il suo vivacissimo doposcuola, a Insieme per l'Aniene, all’ Asd Corpi pazzi, al Forum per Aguzzano, al Museo di Casal de' Pazzi, alla scuola Palombini con il suo progetto Storie cucite a mano-Con i Bmabini, e al Casale Alba2 si sono aggiunte tante associazioni che hanno portato il loro prezioso contributo in una ricca e animata assemblea allargata. Un grande saluto e ringraziamento alla scuola popolare del Quarticciolo, alla Libera Assemblea di Centocelle, all’ associazione Superabile, al Movimento di Cooperazione Educativa, all’ associazione DOM – Roma non esiste e alla onlus Tecnologie solidali.
Oltre all’inaugurazione dell’aula verde, è stato anche possibile realizzare un frigorifero recuperato in funzione di book-crossing, realizzato e restaurato dal doposcuola del Mammut, e l’illuminazione serale del campetto da basket ad opera della onlus Tencnologie Solidali che ha inoltre donato un generatore fotovoltaico alla comunità educante.
È stato un pomeriggio pieno di vivacità, ma anche di consapevolezza: la scuola virtuale non può sostituire quella in presenza, né rispondere adeguatamente ai bisogni reali di bambini e adolescenti. Non che però la scuola pre covid fosse esente da gravi problematiche: negli ultimi anni attraverso politiche sconsiderate mirate al suo indebolimento, la scuola pubblica ha subito pesanti e continui tagli che hanno provocato, tra le altre cose, la formazione di classi pollaio, la carenza di spazi e di formazione di qualità per il personale docente, l’ eccessiva burocratizzazione, il precariato del personale docente e non, l’ esternalizzazione dei servizi di base, la competizione tra singoli istituti in funzione dell’autonomia, solo per citarne alcune. Tutto ciò ha favorito il ripiegamento della scuola su sé stessa, il suo isolamento dal territorio circostante con un divario sempre maggiore tra giovani e istruzione, che culmina spesso nella demotivazione di tanti studenti favorendo fenomeni di dispersione e abbandono scolastico.
“Qui se cadi è morbido” ha scritto un bambino per descrivere l’aula verde. La costruzione di un’aula verde è solo l’inizio di un lungo cammino verso un’apertura al territorio, verso reali pratiche inclusive che non si limitino alle parole vuote e retoriche di un progetto scolastico, verso una scuola che incontra la vita reale, dove chi inciampa, cade sul morbido.

Inaugurazione Aula Verde a Parco Cicogna ~ 02.05

INAUGURIAMO L'AULA VERDE A PARCO CICOGNA!

🕙DOMENICA 2 MAGGIO H15.00
📌PARCO CICOGNA (via Palombini)

🕙H15
SCUOLA FUORI DALLA SCUOLA
Scatti da giornate di osservazione e progettazione collettiva delle scuole del quartiere

E TU COSA CI VEDI?
Immaginiamo insieme l’aula verde: spazio di osservazione ed immaginazione su come i bambini e i ragazzi vorrebbero il Parco

🕘H16
ASSEMBLEA PUBBLICA
La scuola al tempo del Covid: spazi, criticità, buone pratiche e vie d'uscita


durante il pomeriggio:


-PICCOLO CIRCO
Laboratorio di circo per i più piccoli, a cura della Palestra Popolare Corpi Pazzi

-6 PERSONAGGI IN CERCA DI UN COPIONE
Laboratorio integrato di improvvisazione teatrale, a cura dell'associazione SuperAbile


🔴La pandemia ha accentuato tante criticità, già note, della scuola: l'elevato numero di alunni per classe, che spesso non permette l'ascolto, la partecipazione attiva e una giusta attenzione ai bisogni degli studenti; una deriva allarmistica che rende difficilissima ogni attività diversa dalla lezione frontale; un' organizzazione burocratica complessa che lascia poco spazio alla sperimentazione e all'innovazione; la carenza di spazi adeguati e curati che consentano di fare una didattica migliore e di limitare i contagi.

⚡Vogliamo tramutare questa crisi in opportunità, avvertendo un crescente disagio nei più giovani, costretti a ritmi di vita, spazi e relazioni sempre più limitate.

🌳In un territorio come il nostro, ricco di parchi e aree verdi, è necessario moltiplicare i momenti di didattica all’aperto, collegare le conoscenze alla vita reale, includere le realtà sociali (associazioni, centri anziani, presidi socio-sanitari) nella comunità che si prende cura della crescita di bambini e ragazzi. Vogliamo un'aula verde adiacente ad ogni scuola del quartiere!

💪🏼Vogliamo coinvolgere i più giovani nei processi di trasformazione del territorio, perché le difficoltà diventino occasione per ripensare ciò che abbiamo intorno e trasformarlo secondo i loro bisogni. Perché quando si parla di povertà educativa, di abbandono scolastico, di mancanza di spazi di crescita e socialità, si parla proprio delle generazioni più giovani e delle loro vite.

Domenica raccontiamo le esperienze dei mesi passati che hanno visto raccogliersi intorno a questi temi un' ampia comunità educante, costituita da maestre, insegnanti, associazioni e realtà sociali del territorio: la COMUNITA' EDUCANTE DE' PAZZI!

Attraverso il laboratorio "E TU COSA CI VEDI?" proponiamo un momento di progettazione del parco a partire dai bisogni e dai desideri dei bambini.

L'assemblea sarà occasione di confronto per ragionare insieme, individuare le criticità del mondo della scuola, fare proposte e trovare vie d'uscita da questa situazione.

Durante il pomeriggio la Palestra Popolare Corpi Pazzi darà vita al PICCOLO CIRCO, in cui tutti possiamo diventare giocolieri, clown e acrobati; l'associazione SuperAbile, invece, curerà un laboratorio integrato di improvvisazione teatrale.

🌱L'aula verde è’ un seme che mettiamo e che si inserisce in un percorso volto alla completa riqualificazione del parco e del quartiere, che necessariamente dovrà coinvolgere le istituzioni competenti.
Il Parco Cicogna rappresenta simbolicamente il tessuto sociale del nostro territorio: è nato ed è in continua evoluzione grazie alla volontà e alla partecipazione degli abitanti, grandi e piccoli.

IL TERRITORIO E' DI CHI LO VIVE!

 

#FLUMEN 20-22 Laboratorio di campionamento delle acque ~ 28.04

#6. FLUMEN- Visita guidata nella Riserva Naturale Valle dell'Aniene e laboratorio di campionamento delle acque.

 
Incontro presso la Casa del Parco, Riserva Naturale Valle dell’Aniene, Via Vicovaro snc alle ore 10:00

Mercoledì 28 aprile ci sarà un incontro all’interno della Riserva Naturale Valle dell’Aniene, a cura dell’Associazione Climate Art Project e dell’Associazione Insieme per l’Aniene in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche, CNR IRET, CNR IBPM.
Dopo un’introduzione alle tematiche dell’educazione ambientale, i partecipanti saranno coinvolti attivamente nelle operazioni di campionatura, mettendo in pratica le nozioni acquisite.
L’incontro si svolgerà dopo l’attività di piantumazione (17 aprile terzo appuntamento), ci sarà quindi un’attività di controllo e valutazione del lavoro svolto, con una verifica dell'attecchimento e dello stato eco-fisiologico delle piante dell'aula verde, utilizzando strumenti di misura dello stato di efficienza dell’apparato fotosintetico.
-
L’associazione culturale Climate Art Project presenta il programma per il secondo anno del progetto Flumen – Climate Actions per i parchi e i fiumi a Roma – ideato dall’artista e ingegnere specializzato in sostenibilità ambientale Andreco.
Il progetto promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso Pubblico Eureka!Roma 2020-2021-2022 curato dalDipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE e con un’importante rete di partner artistici e scientifici: Consiglio Nazionale delle Ricerche, CNR IRET, CNR IBPM, Università degli Studi La Sapienza, Università Roma TRE, MAXXI, Azienda Speciale Palaexpo, Fondazione Baruchello, Insieme per l’Aniene Onlus, CSA-Semi di Comunità, Fondazione smART, ARPA LAZIO, Agenda Tevere, Joint Cultural Initiatives. Il progetto Flumen è anche inserito nelle azioni triennali previste dal Contratto di Fiume Tevere relativo all’asta fluviale da Castel Giubileo alla foce.
Come per l’anno 2020, Flumen si concentra sul Municipio IV di Roma, con un focus sulle aree dell’Aniene e appuntamenti anche lungo il Tevere e al Parco di Veio. Incontri, passeggiate, performance, mostre, laboratori coinvolgeranno adulti, bambini e ragazzi in un progetto alla scoperta dell’ecosistema fluviale che caratterizza e rende speciale la loro città, in un’esperienza collettiva a contatto con la natura. “Credo fondamentale la sensibilizzazione e la disseminazione delle conoscenze scientifiche legate alle tematiche ambientali, ai fiumi ed agli spazi verdi, per alimentare un dibattito culturale trans-disciplinare e per costruire una società veramente sostenibile”, spiega Andreco, la cui ricerca si concentra fin dal 2000 sul rapporto tra arte e scienza, sulla sostenibilità ambientale e sulle intersezioni tra attivismo, antropologia, spazio urbano, ecologia, con un approccio che confluisce in installazioni, video, wall paintings, performance e naturalmente progetti di carattere relazionale e di advocacy ambientale.
Se nel 2020 il progetto ha raccolto dati scientifici sulla qualità delle acque fluviali attraverso una serie di attività destinate ad un pubblico di tutte le fasce di età, permettendo grazie al lavoro dei partner scientifici che hanno condotto laboratori teorici e pratici di apprendere le tecniche base per l’analisi della qualità delle acque e ricevere elementi introduttivi per eseguire un monitoraggio ambientale, il 2021 sarà dedicato alla riqualificazione delle aree attraverso campagne di piantumazione. Si riscopriranno le buone pratiche agroforestali in una dimensione che guarda al futuro, soprattutto delle nuove generazioni.
Sabato 17 aprile è stata realizzata un’aula verde, un’opera di Land Art, uno spazio pubblico e accessibile a tutti che ha anche capacità rigenerative per l’ecosistema fluviale e la qualità delle acque del fiume Aniene. Il progetto di piantumazione ha previsto due cerchi di alberi che delimitano uno spazio dedicato all’incontro e alla didattica ambientale. Il “Pantheon di alberi” che cresceranno nel tempo si trova in prossimità di alcune scuole i cui studenti potranno usufruire di questo luogo come gli abitanti ed i camminanti della riserva naturale della Valle dell’Aniene.
Arte e scienza proveranno così ad interagire per immaginare mondi, costruire un senso di consapevolezza nei cittadini, ad inventare insieme il domani in un percorso che guarda alla vita e alle sue complessità.
Il programma completo di Flumen 2021: http://www.climateartproject.com/.../flumen-2021.../...
 
  

SABATO 24 APRILE ~ La Valle dell'Aniene in Città

Sabato 24 aprile

La valle dell’Aniene in città

(da Ponte Mammolo sconosciuto a Ponte Nomentano antico)

Difficoltà: T/E     Distanza: km. 13          Durata: h 5          Dislivello: 0

 

In collaborazione con l'associazione IL Cammino Possibile e Federtrek Escursionismo e ambiente, sabato 24 si svolgerà una bella camminata in uno degli spazi verdi cittadini più apprezzati. Uno dei fondatori dell’Associazione, Beppe, ci racconterà la storia della Riserva e ci svelerà i tesori che essa nasconde. 

Dal parcheggio di Ponte Mammolo, partiremo con una deviazione per vedere il Ponte Mammolo antico, un tesoro semi sconosciuto ma ancora integro (ca. 10 m.). Torneremo sui nostri passi e ci inoltreremo nella Riserva Regionale Naturale della Valle dell’Aniene. Lungo il percorso nel verde troveremo i resti di due Ville Romane e la Torre di Rebibbia. Faremo visita alla Casa del Parco e poi passeremo sul Monte Sacro (parlando della vecchia leggenda di Menenio Agrippa camminando tra le belle strade del quartiere) ed arriveremo a Ponte Vecchio Nomentano (forse l’unico ponte perfettamente conservato). Nella Riserva cammineremo, tra una flora spettacolare e rigogliosa, Ritorneremo lungo le sponde del fiume osservando gli uccelli. Un percorso inusuale all’interno della città, ma in mezzo alla natura: un mondo la cui vita è scandita dallo scorrere delle acque.

Appuntamento: alle ore 9 al parcheggio di Ponte Mammolo su viale Palmiro Togliatti (nella striscia di terreno al centro del viale). Metro “B” Ponte Mammolo.

Portare: scarpe da trekking (possibili tratti un po’ fangosi), acqua e pranzo al sacco, un telo per sedersi a terra. (senza dimenticare le mascherine antivirus e il disinfettante).

Accompagnatore: AEV Marco Bailetti

Iscrizioni: entro le ore 12 di venerdì, contattando l’accompagnatore al numero di telefono 349.4058276.

Note:

- l’adesione alle escursioni è individuale, previa conoscenza del presente programma; ci si prenota dando il nome e cognome, un numero di telefono, la disponibilità di vettura propria per portare passeggeri.

- contributo di partecipazione: 5 euro.

- è d’obbligo la tessera Federtrek (può essere richiesta o rinnovata anche il giorno dell’escursione – 15 euro - ma perché sia valida dal giorno stesso deve essere chiesta almeno due giorni prima).

- L’attività proposta può subire cambiamenti a discrezione degli accompagnatori per ragioni di sicurezza e di opportunità per il gruppo e potrebbe essere annullata causa maltempo.

- Nei confronti del partecipante che scelga percorsi o modalità differenti da quelle indicate dagli accompagnatori verrà meno la responsabilità degli organizzatori.

- Nel corso dell’escursione si osserveranno le norme di cautela antivirus prescritte dalle norme vigenti: mascherine e distanziamento. Numero massimo di partecipanti: 15.

- durante il cammino i telefonini restano spenti.

 

Convenzione per la gestione della Casa del Parco - 15 marzo 2021

Lunedì 15 Marzo 2021 è stata firmata la convenzione per la gestione unitamente a RomaNatura della Casa del Parco della Riserva Naturale Valle dell'Aniene, tra l'Ente  e l'associazione Insieme per l'Aniene onlus valida per i prossimi 3 anni.

Dopo oltre due anni di attesa del bando pubblico, abbiamo potuto presentare il nostro progetto di gestione che è risultato vincitore.

Un grazie a tutti i partners che hanno sottoscritto il nostro progetto e con i quali offriremo ai cittadini fruitori della Riserva Naturale, e non solo, un luogo di educazione, socialità, svago e cultura.

Vi aspettiamo alla Casa del Parco, ovviamente, non appena la situazione sanitaria lo permetterà.

A presto e grazie per il sostegno che ogni giorno riceviamo!

 

PARTNER:

A SUD - Ecologia e Cooperazione Onlus, ABCittà Soc. Coop. Sociale Onlus, Acqua Bene Comune Onlus, A.M.E.R. Onlus, Arci Servizio Civile Roma APS, ASL RM1, Assessorato all’Ambiente - Municipio III, APS Famiglie SYNGAP1 Italia, Associazione “Sport e Società - Progetto Filippide”, Associazione Terraviva, Azienda Apistica “Luigi Arcidiacono”, Canoanium Club Subiaco ASD, CGIL Rieti Roma Est Valle Aniene, Circolo Ippico Aniene “Il Ranch” ASD, Climate Art Project Ass.Culturale, Comitato Collina di Pietralata, Comitato del Barco, Corpi Pazzi ASD, Defentas, Forum Italiano per i Movimenti dell’Acqua, I.C. Alberto Sordi, I.C. Giovanni Palombini, Idea Prisma ‘82 Coop. Sociale, Il Carro de’ Comici Ass. Culturale, Inspire Ecoparticipation Associazione Culturale, Federazione Italiana Cricket, Forum per la Tutela del Parco di Aguzzano, Legambiente Circolo Aniene, Legambiente Lazio, LifeGate, Museo del Pleistocene, Forum degli Orti Urbani di Roma “Orti in Comune”, Parsec Agri Cultura, PlanBee S.r.l, Replay Network APS, Risorse per Roma, Roberta for Children Onlus, Roma Adventure ASD, Rome Bangla Morning Sun Cricket Club, Rome Cricket Club ASD, Royale Roma Cricket Club ASD, Sentiero Verde APS, Circolo Arci Spazio Autogestito APS, Stalker Associazione Culturale, SuperAbile APS, Tavola Rotonda APS, UISP Comitato Territoriale Roma APS, Università della Tuscia - Viterbo, Velolove APS, WWF Italia, X Comunità Montana dell’Aniene

La mappa del degrado - monitoraggio delle rive dall'alveo

Mercoledì 3 marzo 2021 è stato effettuato un sopralluogo rafting nell’alveo del fiume Aniene, con A.S.D. Roma Adventure (ROMA RAFTING - https://www.romarafting.com/it/)  e con la collaborazione di A.S.D. Circolo Ippico Aniene sede della Protezione Civile a cavallo di Roma per le attività di logistica, al fine di eseguire un monitoraggio delle criticità del fiume: ostruzioni dell'alveo parziali e totali, degrado spondale, insediamenti abusivi, orti abusivi, discariche con materiali di piccole e grandi dimensioni, a volte pericolosi e nocivi.
Durante il monitoraggio è stato eseguito un rilievo delle criticità precedentemente elencate ed è stata elaborata una mappatura con software GIS, nello specifico Quantum GIS.
Tale degrado degli ecosistemi ripariali rappresenta un fattore di rischio per la biodiversità in generale e per l’avifauna in particolare, rischio ancor più grave in zone già designate come protette, come la Riserva naturale della Valle dell’Aniene.
Il monitoraggio effettuato è finalizzato all’individuazione di interventi di bonifica da parte degli enti proposti, a cui abbiamo inviato tutto il materiale, e da inserire nel piano di azione del Contratto di Fiume Aniene.

Auspichiamo che questo lavoro sia di stimolo a tutti gli enti interessati perché si possano effettuare le operazioni di bonifica, ed altrettanto sia di stimolo alla cittadinanza a non considerare e le sue rive come una discarica.

MAPPA DELLE AREE DI DEGRADO - MARZO 2021

↓ SCARICA LA MAPPA IN .PDF   

 

Protocollo di sicurezza per i colloqui di selezione degli operatori volontari di Servizio Civile Universale 20/21

Protocollo con le modalità operative di svolgimento dei colloqui degli aspiranti operatori volontari del servizio civile universale per il progetto “Un anno lungo il Fiume” 2020/2021

I colloqui si svolgeranno presso la sede dell’Associazione, la Casa del Parco in Via Vicovaro snc, Roma.

In caso di condizioni metereologiche favorevoli i colloqui si svolgeranno nel giardino della sede, dove verrà attrezzata un’area riservata agli stessi, separata adeguatamente dalle altre aree esterne, e protetta da apposite paratie.

L’accesso a suddetta area sarà regolato da addetti dell’associazione al fine di evitare la presenza di una sola persona per colloquio. All’ingresso verrà misurata la temperatura e ritirato la dichiarazione precedentemente inviata per email ed il certificato relativo al test antigenico effettuato.

I candidati dovranno obbligatoriamente essere muniti di mascherina FFP2.

I candidati dovranno:

1) presentarsi da soli e senza alcun tipo di bagaglio (salvo situazioni eccezionali, da documentare);

2) non presentarsi presso la sede concorsuale se affetti da uno o più dei seguenti sintomi:

    a - temperatura superiore a 37,5°C e brividi;

    b - tosse di recente comparsa;

    c - difficoltà respiratoria;

    d - perdita improvvisa dell’olfatto (anosmia) o diminuzione dell'olfatto (iposmia), perdita del gusto (ageusia) o alterazione del gusto (disgeusia);

    e - mal di gola;

3) non presentarsi presso la sede di svolgimento dei colloqui se sottoposti alla misura della quarantena o isolamento domiciliare fiduciario e/o al divieto di allontanamento dalla propria dimora/abitazione come misura di prevenzione della diffusione del contagio da COVID-19;

4) presentare all’atto dell’ingresso nell’area concorsuale un referto relativo ad un test antigenico rapido o molecolare, effettuato mediante tampone oro/rino-faringeo presso una struttura pubblica o privata accreditata/autorizzata in data non antecedente a 48 ore dalla data di svolgimento delle prove;

 

5) indossare obbligatoriamente, dal momento dell’accesso alla sede di svolgimento dei colloqui sino all’uscita, la mascherina di protezione delle vie respiratorie FFP2 che il candidato dovrà procurarsi autonomamente.

Durante lo svolgimento dei colloqui, alla fine di ogni colloquio, un addetto sanificherà con prodotti disinfettanti la postazione dei candidati.

Qualora una o più delle sopraindicate condizioni non dovesse essere soddisfatta, ovvero in caso di rifiuto a produrre l’autodichiarazione, dovrà essere inibito l’ingresso del candidato nell’area di svolgimento della prova orale.

In ogni caso, qualora un candidato, al momento dell’ingresso nell’area adibita a colloquio presenti, alla misurazione da parte del personale addetto (da effettuare con termometro manuale che permetta la misurazione automatica), una temperatura superiore ai 37,5°C o altra sintomatologia riconducibile al Covid-19, deve essere invitato a ritornare al proprio domicilio.

I candidati si presenteranno nella sede di svolgimento del colloquio secondo il calendario preventivamente comunicatogli, avendo cura di rispettare la scansione oraria predefinita, quale strumento organizzativo utile a prevenire ogni possibilità di assembramento. Il candidato potrà trattenersi presso la sede per il tempo utile ad assistere eventualmente ad altri colloqui, nei limiti stabiliti dall’ente volti ad assicurare il rispetto delle norme di prevenzione.

Anche gli addetti all’organizzazione ed alla identificazione degli aspiranti volontari, nonché i membri della Commissione, saranno muniti di apposite mascherine di protezione.

All’ingresso e alla postazione di colloquio saranno disponibili appositi prodotti per la sanificazione delle mani.

In caso di condizioni meteorologiche avverse, i colloqui si svolgeranno all’interno della Casa del Parco, in una stanza debitamente predisposta, con accesso e uscita separato ed identificati da apposita segnaletica.

Il locale in cui si svolgerà la selezione, sarà sufficientemente ampio per garantire il distanziamento adeguato (min. 1 metro) tra candidato e Commissione e tra costoro e gli eventuali uditori che dovranno essere in numero limitato ed adeguato a garantire il necessario distanziamento.

I locali adibiti all’espletamento della prova orale saranno essere ampi e areati; saranno oggetto di frequente ricambio d’aria, in particolare quando si avvicendano i candidati, mediante apertura di finestre al fine di favorire l’aerazione naturale dell’ambiente.

I suddetti locali saranno oggetto di pulizia e igienizzazione al termine di ogni sessione orale da parte del personale addetto, ponendo particolare attenzione alle superfici più toccate e agli arredi impiegati durante la prova, quali, ad esempio, sedie e tavoli.

I servizi igienici saranno costantemente presidiati, puliti e sanificati.

L’accesso dei candidati sarà limitato dal personale addetto, al fine di evitare sovraffollamenti all’interno dei suddetti locali.

Questo piano operativo è disponibile sulla pagina web dell’ente (www.aniene.it)  dedicata alla procedura concorsuale, affinché i candidati ne siano puntualmente informati.

Roma, 05/03/2021

Contatti

Casa del parco, Roma Aniene

  • Via Vicovaro snc, 00155 Roma
  • CF: 96388990580
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 06.82.00.38.37
  • Facebook
  • Instagram

Sostienici

5 per mille Aniene Onlus

La Natura è al Verde!
Sostieni la nostra Associazione che investe nella natura, clicca per i dettagli del 5 per 1000.

Orti Urbani

Orto sociale Roma

Il nostro progetto oggi conta 106 lotti assegnati ad altrettanti cittadini. In tutto circa 4000 mq circa di terreno destinato ad orticoltura. Leggi tutto...

Mappa Interattiva

Riserva naturale dell'Aniene Roma

Mappa Interattiva della Riserva Naturale Valle dell'Aniene con elementi di interesse, aree attrezzate e servizi. Apri la mappa interattiva.